SAAL DIGITAL: un fotolibro panoramico a prova di low key

Devo ammettere: sono una persona “alla vecchia maniera” in tutto quello che riguarda la stampa fotografica e ho un laboratorio di fiducia a cui mi rivolgo (fin da quando mi sono trasferita in questa città) se mi serve stampare qualche foto e persino ordinare qualche altro servizio di stampa (poster, fotolibri ecc.). Forse perché sono abbastanza schizzinosa e spesso rimango insoddisfatta del risultato per cui è più facile per me avere a che fare con un negozio fisico dove io, senza perdere tempo, chiedo di rifare tutto da capo se qualcosa non mi piace…

Qualche settimana fa ho visto una pubblicità che invitava a provare il servizio on-line di Saal Digital, un’azienda tedesca… e non ho resistito alla tentazione visto che mi piacciono molto i fotolibri di questo tipo.

Ma che cosa sono esattamente questi libri panoramici? Forse qualcuno non ne ha mai visto uno in vita sua… Un fotolibro panoramico – è un libro con una legatura particolare che gli permette un’apertura completa (a 180°) favorendo così la stampa delle foto posizionata su 2 pagine senza rovinare l’immagine. Per esempio, ordinando un fotolibro verticale 21×28 cm hai a disposizione la superfice che ti permette di avere una foto 2 volte più grande. La differenza fra un fotolibro classico e un fotolibro panoramico è più o meno così… Forse di quell’esempio a destra ne sapete qualcosa (foto presa dal sito del produttore). Io sì eccome… Per questo odio i fotolibri classici. ))))
fotolibro panoramico

Mi sono registrata, ho scaricato il programma per creare i fotolibri e dopo aver ottenuto il codice promozionale ho deciso di provare a creare il mio primo libro con Saal. Essendo una vecchiotta diffidente ho scelto un formato e quantità di pagine in modo da poter non pagare nulla o quasi di tasca mia (“Male che vada – la delusione sarà almeno gratuita” – ho pensato io).

Devo dire che il software è abbastanza intuitivo e permette persino di cambiare idea senza dover cominciare il lavoro da capo. Ma prima di mettersi all’opera è meglio cmq leggere con attenzione tutte le spiegazioni su sito e i consigli che propone il programma… Io ero troppo sicura di me e ho fatto un’errore da principianti, anche oggi mi mangio i gomiti per aver combinato un pasticcio… Non vi racconto altrimenti mi prenderete in giro per tutta la vita. :0))))

programma Saal

In ogni caso… Ce l’ho fatta, proprio l’ultimo giorno di validità del codice ho creato questo libro, era semplicissimo ma questa volta mi serviva solo vedere come stamperanno le mie foto preferite (sono fissata lo so ma ho le mie buone ragioni per questa mia fissazione). Dopo aver concluso con la creazione (un libro 21×28 di 30 pagine con copertina lucida imbottita e pagine opache), ho chiesto a mio marito di finire il lavoro effettuando il pagamento. Lui l’ha fatto e ha chiuso il programma. Non so se a causa di questa azione o per un’altra ragione ma dopo qualche giorno ho cominciato a preoccuparmi non avendo notizie: niente numero di ordine, niente tracciatura… Ho scritto un messaggio al support e mi hanno spiegato che la transazione dei file non è andata a buon fine per cui il progetto non è stato messo in elaborazione. Ma posso riprovare e avrò altre 2 settimane di validità del codice (quello che era ormai scaduto da giorni). Sono piccole cose ma sono piacevoli. :0)

Questa volta è filato tutto liscio, il libro è stato stampato velocemente, la tracciatura della spedizione l’ho persa dopo che il libro è uscito dalla Germania. Ho provato una volta con sito DHL italiana, ma niente. Ma un paio di ore dopo il mio tentativo ho ricevuto una chiamata dal corriere che chiedeva se fra 5 minuti mi trovava per consegnarmi il pacco.

Ed eccolo qua…

Libro di pagine in cartone abbastanza grosso…

fotolibro saal

fotolibro saalFotolibro panoramico SaalDigitalItalyDopo aver aperto il pacco ho tirato un sospiro di sollievo: già dalla copertina era chiaro che non hanno messo le mani alle foto correggendo come gli pare. Sembra ridicolo ma purtroppo mi sono accorta che tanta gente non sa cosa sia un low key nella fotografia. Ho provato nella mia vita alcuni servizi on-line molto “gettonati” dai comuni mortali e diverse volte ho ricevuto le foto tirate (perché ma perché diversi operatori di stampa se vedono uno sfondo scuro credono di dover aggiungere luminosità alle foto rovinando tutto il lavoro da te fatto? E aggiungere contrasto? Della tonalità sbagliata non mi pronuncio nemmeno)… Ecco… Questa volta non ho da brontolare e litigare. Questo tipo di risultato mi soddisfa. Bravi! :0)

Ma apriamo il libro per vedere l’effetto panoramico. Un libro di 21×28. La foto (anzi, le foto, sono tutte quante così) — 27×42. Un’ingrandimento notevole che si presenta in modo dignitoso in un formato comodo da tenere e magari anche portare in giro.

fotolibro panoramico saal apertura 180°
Dove stamperò il mio prossimo fotolibro? Torno da loro. :0)

Share Button
error: Content is protected !!